Tracce del coronavirus nelle acque di scarico a Roma e Milano

675
Woman Pouring Glass Of Water From Tap In Kitchen

Nelle acque di scarico a Roma e Milano sarebbero presenti tracce di RNA del Coronavirus. A dare questa notizia è il dipartimento di Ambiente e Salute dell’Istituto Superiore di Sanità (sarà a breve disponibile la ricerca). Ma a quanto pare, ciò non desta nè stupore nè preoccupazione da parte degli esperti.

Cosa significa questo? Sono sicure le acque delle nostre città?

La risposta è sì, ci dicono gli esperti dell’Istituto S.S. Tovare frammenti di RNA del virus non significa trovare il virus attivo. La particella di virus completa, infatti, non è stata ritrovata.

Trovare tracce del coronavirus nelle acque di scarico non risulta solo possibile, ma anche scontato in seguito alla diffusione dell’epidemia. La ricerca è stata condotta, infatti, soprattutto per stimare la presenza di focolai e intervenire tempestivamente.

Lo studio “Naddeo et al, Environmental science: Water research 6 technology, 2020” ci rassicura in merito. Dimostra infatti che il ciclo a cui viene sottoposta l’acqua perchè diventi potabile è del tutto sufficiente a garantire la soppressione della eventuuale presenza del virus.

Ciò rimane valido non solo per il nuovo coronavirus, ma anche per gli altri patogeni. Perciò, l’acqua che arriva fino a casa non rappresenta un rischio per la salute.

Fonte:rimedi naturali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here