Terremoto di magnitudo 5.8 nel Mediterraneo. La scossa avvertita nel Sud Italia

137
terremoto

E’ stata confermata da Emsc, l’agenzia europea di monitoraggio. La scossa di terremoto di magnitudo 5.8 è stata registrata verso le due di questa notte nel mar Mediterraneo, a una profondità di 10 chilometri.

Indicativamente, l’epicentro si trova nei fondali tra Italia e Grecia, precisamente a 439 chilometri a sud-ovest di Atene, ma è stata sentita anche in PugliaCalabria e Sicilia. Non ci sono danni a strutture e persone, ma solo tanta paura.

Nonostante la magnitudo del terremoto, escluso tsunami

La magnitudo è stata al di sopra della soglia minima di attenzione, e per questo motivo è entrato in funziona anche il Centro Allerta Tsunami (CAT) dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Nella nota informativa pubblicata sul sito dell’Ingv, si spiega:

La magnitudo è poco al di sopra della soglia minima di attenzione. Non ci si aspetta un maremoto, ma viene segnalata comunque l’occorrenza dell’evento sismico. In particolare, per eventi di magnitudo fino a 6.0, il messaggio che il CAT invia al Dipartimento di Protezione Civile nazionale e ai Paesi del Mediterraneo è un messaggio di informazione e non di vera allerta“.

Questo terremoto potrebbe seguire quello di Roma, la settimana scorsa, e di Creta, a inizio maggio. In quell’occasione, la scossa di terremoto aveva una magnitudo di 6.6, ma non aveva creato danni.

Proprio in questi giorni, si ricordano le violenti scosse in Emilia Romagna, otto anni fa. Due eventi fortissimi, uno il 20 maggio, l’altro il 29, nel 2012. Causò 28 morti e 300 feriti, danni per 14 miliardi di euro. La ricostruzione, a otto anni di distanza, è al 95%. Secondo il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, entro il decennale sarà completato:

Ora la ricostruzione volge verso la sua parte conclusiva. Come allora, ci rialzeremo anche questa volta. Perché siamo Emilia-Romagna. Il pensiero va a chi non c’è più. Ancora una volta ci stringiamo ai loro cari e a tutti coloro che hanno sofferto“. Queste le parole del governatore, commentando l’anniversario e l’attuale emergenza Covid 19.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here