Rientro a scuola a settembre: le nuove linee guida

522

Il piano per il rientro a settembre è pronto: il comitato di esperti a cui si sta affidando il MIUR per riprendere le lezioni in classe nella massima sicurezza, ha realizzato un documento contenente tutte le linee guida da rispettare a partire dal primo settembre, data in cui partiranno i corsi di recupero per gli studenti che hanno preso insufficienze in pagella.

Le regole previste dal comitato scientifico per la ripresa sono molto severe e faranno discutere, vediamo insieme di cosa si tratta.

Le regole del comitato scientifico

In primis: distanza. Sia per la scuola primaria sia per quella secondaria il rispetto della distanza tra i banchi sarà di almeno due metri. Oltre alla distanza, la mascherina sarà obbligatoria per gli insegnanti e per gli alunni. Non sarà obbligatorio l’uso dei guanti; in ogni caso sarà necessario igienizzare costantemente. Gli ingressi saranno scaglionati ogni mezz’ora e saranno a piccoli gruppi. Ovviamente sarà il MIUR a decidere come devono essere rispettate le regole del comitato. A spiegare quali potrebbero essere le decisioni del Ministero si è espresso il sottosegretario del Miur, Anna Ascani.

Ritorno in classe: le anticipazioni del MIUR

Secondo Anna Ascani, per garantire il rispetto delle distanze bisognerà ampliare l’offerta formativa. Ha ribadito l’importanza di far ripartire l’anno scolastico con lezioni in presenza – ha spiegato che per assicurare le misure di distanziamento sociale imposte dall’emergenza e dettate dal comitato scientifico sarà necessario dividere ogni classe in più gruppi. In questo modo “quando il primo gruppo farà matematica il secondo sarà nel laboratorio d’arte o a fare sport”. In merito sarà necessario ampliare l’offerta formativa.

Purtroppo non tutte le scuole hanno locali a disposizione per mettere su una tale organizzazione. Ascani inoltre non esclude la realizzazione del progetto spiegato dal Ministro Azzolina, ovvero metà studenti in classe e metà da remoto. Questo però di potrebbe fare solo con i ragazzi delle superiori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here