Il cinema ai tempi del Coronavirus, il drive in potrebbe essere la soluzione

La rinascita del drive-in per salvare il cinema

368
cinema drive in

Il cinema ai tempi del Coronavirus fa rinascere il drive-in

La rinascita del drive-in per salvare il cinema parte dall’interporto di Pordenone dove arriva uno schermo da 50 metri quadrati per capienza di 120 auto.

Si chiamerà “Interporto Drive in Pordenone”. L’audio sarà garantito tramite app o stazione fm.

Sarà possibile acquistare i biglietti on line per scegliere la fila desiderata e ci sarà un percorso da seguire per accedervi.

L’iniziativa per il cinema ai tempi del Coronavirus sarà operativa a partire dal 1° Giugno e fino ad Ottobre per far rivivere la magia degli anni ’50 e ’60 seduti comodamente nella propria auto,al sicuro dal virus che ci sta facendo fare un salto nel passato.

Manca solo l’accordo finale con chi fornirà i film

Non mancheranno i chioschetti per poter comprare bevande e stuzzichini. Il costo del biglietto sarà stabilito per auto e non per passeggeri al suo interno,quindi un ottimo equilibrio.

Le proiezioni dovrebbero essere tre: alle 19,alle 21.30 e alle 23

Un’iniziativa che riporterà alla magia del passato e a momenti romantici che quelli degli anni ’80 hanno sempre e solo visto in scene di film in bianco e nero.

Ora che la pandemia ha impedito di potersi recare nelle sale cinematografiche,il drive sta riprendendo il posto che aveva lasciato alle sale cinema.

La proposta avviata da Mauro Tavella potrebbe rivelarsi un trampolino di lancio per altre città munite di giusti spazi per poter ospitare schermi e auto .

Una tale proposta potrebbe essere avviata anche per palcoscenici dove le compagnie teatrali potrebbero esibirsi nelle loro commedie.

La rinascita del drive in è stata studiata in primis per garantire la salute delle persone e in secundis aiutare l’economia a ripartire.

Quindi grande sostegno a coloro che si impegnano a fare entrambe le cose e grande interesse per questo tuffo nel passato,sarebbe bello per tutti vivere quello che non abbiamo vissuto del passato e che potrebbe rivelarsi romantico.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here